Don't Miss

TRAGEDIA: si schianta l’aereo della Chapecoense

chapecoense

di MC&TB | 29 novembre 2016

Il calcio piange, il pallone è a lutto. Poche ore fa l’aereo che viaggiava da da Santa Cruz de la Sierra, Bolivia, a Medellìn, regione di Antioquia, Colombia, e che trasportava tra gli altri, la squadra brasiliana della Chapecoense, si è schiantato sui monti di Cierro El Gordo, molto vicino all’aeroporto internazionale José Maria Cordova, 40 km dalla città colombiana. I biancoverdi si stavano recando a Medellìn per disputare la loro prima storica finale di Copa Sudamericana contro l’Atlético Nacionàl. Una tragedia enorme L’aereo caduto in Colombia con 81 persone a bordo aveva lanciato un SOS per problemi all’impianto elettrico, almeno secondo quanto dichiarato con un comunicato dll’aeroporto internazionale di Medellin. L’aeromobile, un British Aerospace 146 gestito dalla compagnia charter boliviana Lamia, si sarebbe spezzato in due parti:. Con un charter della stessa compagnia aveva volato pure la Selecciòn argentina…
I superstiti
A bordo c’erano 81 persone, 72 passeggeri e 9 di equipaggio (48 membri del club, 21 giornalisti). Secondo le prime ricostruzioni sono sopravvissuti soltanto in 5. I primi, giunti all’Hospital de la Ceja, sono il centrocampista Alan Ruschel e il portiere Danilo, feriti: erano seduti vicini. Ruschel sarebbe arrivato in stato di choc con fratture multiple e lacerazioni alla testa. Un terzo giocatore giunto all’ospedale è Jackson Follmann, che però avrà bisogno di essere trasportato in un altro nosocomio per la gravità delle sue condizioni. Otto giocatori della prima squadra della Chapecoense non sono saliti sull’aereo perché non convocati per la partita. Sono: Nemen, Demerson, Boeck, Andrei, Hyoran, Martinuccio, Moises e Nivaldo. #ForçaChape #QEPD #RIPchapecoense

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*