Don't Miss

SUPERCOPA AL LANUS

Sand-festeja_OLEIMA20170205_0001_28

di MC&TB | 7 febbraio 2017

In attesa che venga ufficializzata nei prossimi giorni la ripresa del campionato, prevista salvo eventuali altri coup de theatre per il 3 Marzo prossimo, dopo la lunga querelle relativa ai soldi promessi ai clubs e la definitiva uscita di scena del Consorzio Futbol Para Todos, si è disputata al Ciudad De La Plata la partita valida per la Supercopa 2017, tra il Lanus, vincitore del Torneo 2016 ed il River Plate, vincitore della Copa Argentina.

Il Granate si presentava all’appuntamento con la solita dupla offensiva composta da Pepe Sand ed il Laucha Lautaro Acosta, ex Boca e quindi particolarmente animato da una grossa rivalità, mentre per i Millionarios andava registrata la pesantissima assenza del bomber Lucas Alario, già sul taccuino di tutti gli operatori di mercato europei in vista del suo, quasi sicuro, sbarco nel vecchio continente la prossima estate: al suo posto il Muneco Marcelo Gallardo, affidava il centro dell’attacco a Rodrigo Mora, supportato dall’altro gioiello prezioso Seba Druissi, anche lui in rampa di lancio verso il calcio europeo.

Il match è stato molto equilibrato per tutto il primo tempo, con il River a condurre le danze, ma con il Lanus sempre pericoloso in contropiede con i soliti Sand e Acosta. Non è mancato il sano agonismo e la garra tipica di un match argentino, infatti l’arbitro Germàn Delfino ha estratto ben 8 cartelllini gialli, 4 per parte.

La ripresa sembra scorrere sulla falsa riga del primo tempo, ma un guizzo del solito Lautaro Acosta cambia il volto del match al 70°, per il vantaggio del Granate: un minuto prima, bisogna segnalare l’ingresso per la Banda del neo acquisto proveniente dall’Estudiantes, il talentissimo Carlos Auzqui, che studia già da vice Driussi, in previsione di una probabile e remunerativa cessione a Luglio dell’enganche riverplatense. All’81° il Lanus raddoppia con una rete di Pasquini e all’88° triplica il suo bottino con il sigillo di Pepe Sand, per il 3 a 0 finale che consegna il trofeo all’equipo guidato da Jorge Almiron,al terzo trofeo, dopo il Torneo 2016 e la finalissima contro il San Lorenzo, conquistato in poco meno di un anno.

E ora le immagini del trionfo Granate, dal recebimiento a tutti i gol….

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*