Don't Miss

PRIMERA ARGENTINA 19ma FECHA

Télam 10/10/2016 Buenos Aires:Independiente venció esta noche Godoy Cruz de Mendoza por 2-0, en Avellaneda, en un partido por la segunda fecha del torneo de fútbol de Primera División, y llegó a la cima con puntaje ideal. Festejo Ezequiel Barco, autor del segundo  gol.
Fotógrafo:Luna Maxi/Télam/jr
Télam 10/10/2016 Buenos Aires:Independiente venció esta noche Godoy Cruz de Mendoza por 2-0, en Avellaneda, en un partido por la segunda fecha del torneo de fútbol de Primera División, y llegó a la cima con puntaje ideal. Festejo Ezequiel Barco, autor del segundo gol. Fotógrafo:Luna Maxi/Télam/jr

di MC&TB | 11 aprile 2017

Turno, all’apparenza agevole, per le prime della classe in Argentina: il Boca era ospite di un Velez in difficoltà, il Newell’s andava a Sarandì contro l’Arsenàl ultimo in graduatoria,in trasferta anche l’Estudiantes sul campo dell’Aldosivi dell’ex di turno El Payaso Pablo Luguercio, mentre il San Lorenzo ospitava il Sarmiento. Pronostici rispettati, con il Boca vincitore per 3 a 1 con i gol del Pipa Benedetto, di Gino Peruzzi e del solito Pavon, con Los Leprosos trionfanti grazie alla marcatura del capitano e uomo simbolo Maxi “La Fiera” Rodriguez, con il Pincha dilagante per 4 a 1 ed il Cuervo a segno con El Gordo Nestor Ortigoza per l’1 a 0 finale.

La nostra attenzione si focalizzava su un match all’apparenza anonimo, ma in cui c’era da osservare uno dei talenti più puri espressi ultimamente dal Futbol Albiceleste, ovvero Ezequiel l’Indiesito Barco, enganche classe 1999 dell’Independiente, impegnato nella trasferta di Paranà contro il Patronato. Il nome di Barco è ormai sul taccuino di moltissimi operatori di mercato europei e si vocifera che anche il Milan si sia già mosso, spedendo dei suoi emissari ad Avellaneda.

El Rey de Copas, allenato da Holan, si presentava con una formazione rimaneggiata, con l’esterno sinistro e capitano Nicolas Tagliafico nell’inedito ruolo di stopper, con l’ex Toro e Boca Juan Sanchez Mino sulla fascia sinistra, in mezzo al campo il fosforo senza fine del Mago Walter Erviti e davanti il duo delle meraviglie Barco – Rigoni a supporto del Puma Emanuel Gigliotti, ex Novara e Boca. Nel Patronato, neo promosso ed al primo campionato in Primera Division, da segnalare il portiere e capitano Bertoli, classe 1977 e l’attaccante esperto Telechea, girovago di molti club in Primera.

Neanche il tempo di studiarsi a centrocampo, che al 3° il Diablo Rojo si porta subito in vantaggio con Rigoni, che, lanciato in profondità da un fendente di Erviti, si fà 40 metri di campo prima di battere Bertoli con un tocco sotto. Il Patronato fatica a riprendersi e al 18° rischia la capitolazione con una punzione di Barco che finisce fuori di poco. Il ragazzino, con la sua rapidità e la sua tecnica notevole, riesce a creare sempre scompiglio nella difesa avversaria, supportato in cabina di regia dalla classe ed esperienza del Mago Erviti, vero fulcro della manovra e al 39° arriva il meritato raddoppio proprio con l’Indiesito che conclude in porta un contropiede ben gestito da Rigoni: nell’occasione da rimarcare un Bertoli non esente da colpe e, seppur di poco, il fuorigioco di Barco al momento del passaggio di Rigoni e così si conclude il primo tempo.

La ripresa comincia con gli stessi 22 in campo, con il solito Barco a impreziosire anche le giocate più elementari: possiamo già affermare che, dal punto di vista tecnico, si tratti di un prospetto già pronto per un campionato europeo, magari con un piccolo potenziamento fisico,  che però non snaturi troppo le sue caratteristiche di velocità e agilità nel breve. Intanto comincia la girandola dei cambi, ma al 15° il Rojo si porta sul 3 a 0 con il secondo gol di Rigoni, abile a definire in rete un passaggio smarcante di Gigliotti, lanciato in profondità dal solito Barco. Del Patronato non si ha letteralmente traccia e,dopo alcune azioni pericolose dell’Independiente, arrivano al 38° il 4 a 0 con il subentrato Rodriguez che scaraventa nel sette un pallone fornitogli da Sanchez Mino e al 43° il quinto gol con Albertengo. Così si chiude un match senza storia in cui il talento di Barco e Rigoni ha fatto ampiamente la differenza.

In classifica, rimangono invariate le posizioni di vertice, con il Boca in testa a quota 43, a meno 5 il Newell’s, a meno 6 Estudiantes e San Lorenzo, a meno 8 il River che ha battuto al Monumental il Quilmes per 2 a 0 con una doppietta del Flaco Alario.

Gli altri risultati: Colon – G. Cruz 1-0; R. Central – Atl. Tucuman 2-1; Atl Rafaela – Huracan 1-1; Racing – Tigre sospesa al 23° del primo tempo per campo impraticabile, Talleres – Lanus 3-1; Banfield – Belgrano 2-0; S. Martìn – Union 0-0; Defensa – Olimpo 1-1; Gimnasia – Temperley 1-1
CLASSIFICA:
BOCA JUNIORS 43 punti; NEWELL’S OLD BOYS 38 punti; ESTUDIANTES LP, SAN LORENZO 37 punti; RIVER PLATE 35 punti; COLON, BANFIELD 33 punti; GIMNASIA Y ESGRIMA LP 31 punti; RACING CLUB * 30 punti; TALLERES C*, LANUS 29 punti; INDEPENDIENTE**, UNION 27 punti; ROSARIO CENTRAL 25 punti; ATLETICO TUCUMAN 24 punti; PATRONATO, GODOY CRUZ 23 punti; ATLETICO RAFAELA 22 punti; TIGRE*, OLIMPO, DEFENSA Y JUSTICIA*, TEMPERLEY 21 punti; HURACAN, SARMIENTO J, ALDOSIVI 20 punti; VELEZ SARSFIELD, QUILMES 19 punti; SAN MARTIN SJ 17 punti; BELGRANO 13 punti; ARSENAL 8 punti.

*: RACING CLUB, TALLERES C, TIGRE, DEFENSA Y JUSTICIA una partita in meno.
**: INDEPENDIENTE due partite in meno.

CLASSIFICA PROMEDIO:
30° posto: ATLETICO RAFAELA coefficiente 0,940
29° posto: TEMPERLEY coefficiente 1,030
28° posto: SARMIENTO J coefficiente 1,030
27° posto: ARSENAL coefficiente 1,047

CLASSIFICA MARCATORI:
BENEDETTO (boca juniors), DRIUSSI (river plate), SAND (lanus) 11 reti; SCOCCO (newell’s old boys) 10 reti

 

E ora gustatevi tutti i gol della fecha…

Intanto, nella notte italiana tra lunedì e martedì, dopo l’incontro in Calle Viamonte tra i nuovi capi dell’AFA ed il rappresentante del Paton Edgardo Bauza, è stato ufficializzato il suo esonero da allenatore dela Seleccion. Ora partiranno le trattative per arrivare, presumibilmente, a Jorge Sampaoli, che può liberarsi dal vincolo con il Siviglia un anno prima della scadenza naturale del suo contratto, pagando una penale di 1,5 milioni di euro, anche se qualcuno nutre una minima speranza di convincere il Cholo Diego Pablo Simeone, il quale ha sempre manifestato l’interesse per la panchina dell’Albiceleste.

 

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*