Don't Miss

PRIMERA ARGENTINA 14ma FECHA

carlitos

di MC&TB | 20 dicembre 2016

Un weekend intenso per il Futbol Albiceleste, caratterizzato da numerosi avvicendamenti su panchine prestigiose: nella giornata di venerdì ha iniziato Eduardo EL Chacho Coudet  che ha comunicato le sue dimissioni dalla panchina del Rosario Central all’indomani della sconfitta nella finale di Copa Argentina contro il River Plate, poi sabato a seguito delle sconfitte, rispettivamente contro Union di Santa Fè e Banfield, si sono dimessi i 2 tecnici delle squadre di Avellaneda, Zielinski del Racing e Gabi Milito dell’Independiente.

Domenica il clou della fecha è alla Fortaleza di Lanus dove i padroni di casa, reduci da 5 vittorie consecutive, ospitano il San Lorenzo de Almagro, nella rivincita della finale del Transicion 2016, che al Monumetal vide la netta affermazione del Lanus per 4 a 0: il Granate di Jorge Almiron propone il collaudato tandem offensivo formato dal Laucha Lautaro Acosta e Jose Pepe Sand, con a supporto il giovanissimo paraguaiano Miguel Almiron, al match d’addio poichè è stato ceduto agli Atlanta United della MLS guidati dal Tata Gerardo Martino, mentre il Cuervo di Aguirre, seguito nel sud della provincia di Buenos Aires dai propri tifosi, evento non comune visto il divieto oramai quasi perenne per i tifosi “visitantes”negli ultimi anni in Argentina, si schiera con la formazione tipo, con Blandi e Cauteruccio terminali offensivi, sostenuti dal Cabezon Belluschi e da Seba Blanco,ex di turno,  che vince il solito ballottaggio con El Pocho Cerutti.

Il match si scalda subito e al 6° il Lanus passa in vantaggio con un gol dell’esperto Maxi Velasquez, il quale si fa trovare completamente solo sul secondo palo della porta difesa da Torrico, liberandosi agevolmente dalla marcatura non certo energica da Paulo Diaz, incornando di testa un preciso calcio di punizione di Fernando Barrientos. All’8° ci prova di testa Pepe Sand che, grazie anche a una deviazione di Caruzzo, manda la palla a scheggiare l’incrocio dei pali. Al 16° si fa vedere per la prima volta il Santo, con un’azione di Belluschi, il quale scambia con Cauteruccio e poi serve Blanco, che conclude alto. Al 26° torna pericoloso il Granate: su azione d’angolo, mischia furibonda risolta da un tiro di Gomez che Torrico d’istinto devia con i piedi, prima di subire fallo da parte di Sand. A centrocampo si vivono fasi decisamente confuse anche se il Lanus mantiene una parvenza di supremazia territoriale, ma al 36° il San Lorenzo va vicino al pari con un triangolo tra Blandi e Belluschi, concluso dall’ex attaccante del Boca con un diagonale fuori di poco, ma non basta e così i primi 45 minuti si chiudono con il Lanus avanti per 1 a 0.

La ripresa si apre con un cambio per gli azul grana di Boedo, con l’ingresso del classe 97 Senesi in luogo di Montoya. Al 6° grande azione del Laucha Acosta che si invola sulla fascia sinistra e mette al centro dove il suo ex compagno al Boca Matias Caruzzo spazza in corner. Sul successivo angolo, azione di Barrientos che crossa al centro ma Belluschi devìa con la mano, perciò l’arbitro Vigliano fischia il penalty per il Granate, che Sand trasforma per il 2 a 0 del Lanus. Il match va avanti senza tanti sussulti e i due tecnici apportano nuove varianti alle loro squadre, infatti al 17° lo stesso Sand viene sostituito da Brian Montenegro, ma al 25°, quasi inaspettatamente, il Santo dimezza lo svantaggio con Cauteruccio, abile a spingere di testa alle spalle di Monetti un morbido cross del neo entrato Senesi. Gli uomini di Aguirre appaiono come miracolati dalla segnatura del numero 7 e subito al 26° sfiorano il clamoroso pari con Blanco che con un gran tiro costringe Monetti a una gran parata. Al 32° standing ovation della Fortaleza per Diego Almiron, al passo d’addio, che lascia il posto a Sanchez,ma pochi minuti dopo accade l’impensabile: sempre il solito Cauteruccio corregge in rete una respinta di Monetti su colpo di testa del Cabezon Belluschi, imbeccato da un cross dell’ex Seba Blanco, ponendo in pratica fine al match.

IL San Lorenzo si attesta così a quota 28 punti,in seconda posizione a pari merito con il Newell’s che travolge al Coloso Marcelo Bielsa il malcapitato San Martin per 6 a 1, a meno 3 dal Boca capolista che vince per 4 a 1 sul Colon con un Carlitos Tevez straripante a segno con una marcatura e con l’assist per l’iniziale vantaggio a firma Centurion: l’Apache era ai saluti alla Bombonera dopo l’offerta lunare di 80 milioni di dollari per un ingaggio biennale arrivata dalla Cina e per il Boca un compenso che si aggira sui 10 milioni.
Qui le immagini dell’accoglienza della Bombonera al suo idolo, con un coro dalle parole inequivocabili:
“oh le le, oh la la, Carlitos es de Boca y de Boca no se va…”

L’Estudiantes cade per la terza volta ed  in maniera inaspettata contro il Defensa per 2 a 1, nonostante la solita marcatura di bomber Lucas Viatri, mentre il River vìola il Carminati di Bahia Blanca, battando per 2 a 1 l’Olimpo con le reti della premiata ditta Alario – Driussi.

Questi gli altri risultati: Huracan – Talleres 1-0, G. Cruz – Gimnasia 0-3, Sarmiento – Aldosivi 0-2, Union – Racing 1-0, Atl. Rafaela – Patronato 3-0, Belgrano – R.Central 0-2(gol del 2 a 0 di Giovanni Lo Celso, che a Gennaio arriverà al PSG), Arsenàl – Velez 2-1, Quilmes – Temperley 1-0, Tigre – Atl. Tucuman 0-0
CLASSIFICA:
BOCA JUNIORS 31 punti; NEWELL’S OLD BOYS, SAN LORENZO 28 punti; ESTUDIANTES LP, BANFIELD 27 punti; LANUS 26 punti; RIVER PLATE, UNION, INDEPENDIENTE 22 punti; RACING CLUB 21 punti; TALLERES C, COLON 20 punti; ATLETICO TUCUMAN, QUILMES 19 punti; TIGRE, GIMNASIA Y ESGRIMA LP, PATRONATO 18 punti; ATLETICO RAFAELA, DEFENSA Y JUSTICIA, GODOY CRUZ 17 punti; SARMIENTO J 16 punti; ROSARIO CENTRAL, OLIMPO 15 punti; VELEZ SARSFIELD, SAN MARTIN SJ 14 punti; ALDOSIVI, TEMPERLEY 13 punti; HURACAN 11 punti; BELGRANO 10 punti; ARSENAL 8 punti.

CLASSIFICA PROMEDIO:
30° posto: ATLETICO RAFAELA coefficiente 0,936
29° posto: TEMPERLEY coefficiente 0,983
28° posto: SARMIENTO J, OLIMPO coefficiente 1,050

CLASSIFICA MARCATORI:
DRIUSSI (river plate) 10 reti; CAUTERUCCIO (san lorenzo) 9 reti; BENEDETTO (boca juniors), LUNA (tigre), SILVA (banfield), VIATRI (estudiantes lp) 7 reti.

 

Vi lasciamo con i gol dell’ultima giornata dell’anno 2016, infatti il campionato riprenderà a Febbraio dopo i Tornei del Verano e con i match in esclusiva sulle piattaforme satellitari a pagamento, causa la scadenza il 31 Dicembre del Programma Futbol Para Todos e con il saluto della Bombonera a Carlitos Tevez.

despedida de Tevez

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*