Don't Miss

Ousmane Dembelè, talento puro con Neymar nel mirino VIDEO

IMG_0663

di Filippo Razzolini | 25 ottobre 2016

Ousmane Dembelè (15/05/1997) nasce a Vernon in Francia da genitori di origine africana e muove i suoi primi passi nel piccolo club dell’A.M. Madeleine Evreux, dove resta fino al 2009, in seguito si sposta all’Evreux FC 27, ma ci rimane per una sola stagione, in quanto gli scout del Rennes decidono subito di portarlo in Bretagna. Fondamentale per la sua permanenza al Rennes è stato il lavoro dell’ex-Inter e Manchester United Mickael Silvestre,  incaricato dal presidente dei rossoneri di gestire la situazione del giovane attaccante, per il quale già erano innumerevoli le squadre interessate; grazie agli sforzi dell’ex-terzino e della madre il ragazzo è rimasto più a lungo con il club bretone. Dembelé attualmente gioca nell’Under 21 francese, ed ha fatto parte delle selezioni Under 17 e 18 francesi. Nella stagione 2015-2016, complici diversi infortuni nel reparto offensivo del Rennes, il giovane calciatore riesce ad ottenere spazio da parte del tecnico Philippe Montanier. Alla sua prima annata in Ligue 1, Dembelè mette a segno 12 reti e 5 assist in 26 presenze: uno score che ha subito destato grande attenzione nei suoi confronti. Questo però non ha sorpreso molto gli addetti ai lavori. Ousmane infatti nella stagione precedente, nella formazione Under 19 del Rennes, ha segnato 15 gol in 20 partite ed anche il prestigioso giornale inglese “The Guardian” in precedenza lo aveva inserito tra i migliori 40 prospetti classe 1997 del mondo. Dembelé è un’ala pura, abile con entrambi i piedi, in grado di giocare indifferentemente su entrambe le fasce; velocissimo e dotato di una buona tecnica di base, fa della progressione palla al piede il suo principale punto di forza.Nell’uno contro uno è devastante, quando ha campo davanti a sè è difficilmente arginabile per qualsiasi difensore, la sua reattività ed esplosività muscolare sono armi letali per i pacchetti arretrati avversari. Struttura fisica non possente (1.77 x 60 kg), è in possesso di un buon tiro, preciso e potente, che dovrebbe e potrebbe sfruttare di più. Non è un calciatore egoista, dispone di visione di gioco, ma spesso esagera nel cercare con insistenza il dribbling e questo è un aspetto del suo gioco in cui deve migliorare. Il 4-3-3 ed il 4-2-3-1 sono i moduli che meglio si adattano alle sue caratteristiche, anche se nel 4-2-3-1 gli si richiedono maggiori compiti difensivi ai quali Dembelè non è molto avvezzo. Viste le sue caratteristiche e le sue enormi qualità, può senza problemi adattarsi anche ad altri ruoli in attacco, come la seconda punta o il trequartista con spiccate attitudini offensive. Un altro aspetto sotto il quale deve crescere e migliorare (questo vale anche per un altro gioiellino suo compagno di squadra, ossia Emre Mor) è quello comportamentale; spesso troppo provocatore e arrogante nei confronti di arbitro e compagni. Il ragazzo ha una vera e propria venerazione per Neymar Jr.Il Borussia Dortmund si è assicurato le prestazioni del talento francese per una cifra vicina ai 15 milioni di euro, mettendo a segno un colpo eccezionale; l’allenatore dei giallo-neri, Tomas Tuchel, non ha esitato a concedere subito minuti al giovane ex-Rennes, che sta già lasciando tutti di stucco anche in Bundesliga ed ha già messo a segno il suo primo gol con la squadra della Ruhr.

IMG_0664

Nei video alcune delle migliori giocate di Ousmane Dembelè:

    

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*