Don't Miss

MLS: Dallas conquista il primo posto, niente playoff per Portland. Cina: il Guangzhou vince il sesto titolo consecutivo VIDEO

Sacha Kljestan, centrocampista dei New York Red Bulls
Sacha Kljestan, centrocampista dei New York Red Bulls

di Filippo Razzolini | 24 ottobre 2016

L’interminabile duello fra David Villa e Bradley Wright-Phillips per il “Golden Boot”, Dallas e Colorado che si giocavano il “Supporter’s Shield”, 4 squadre che ancora si giocavano i playoff nella Western Conference. L’ultima giornata della Regular Season della MLS 2016 si preannunciava scoppiettante, e così è stato. Dallas si accontenta del pareggio sul campo dei Los Angeles Galaxy, uno scialbo 0-0 che tuttavia consente ai texani di conquistare il primo posto ad Ovest ed il “Supporter’s Shield”, con 60 punti totali, visto il clamoroso pareggio per 1-1 del Colorado contro Houston in casa; oltre ai Quarti di Finale nei playoff, Dallas conquista anche un posto nella prossima CONCACAF Champions League. Restando ad Ovest, la corsa playoff fa una vittima eccellente, i Portland Timbers, campioni uscenti, perdono duramente ed incredibilmente per 4-1 sul campo dei Vancouver Whitecaps e non parteciperanno alla post-season. Per i canadesi doppietta di Barnes e sigilli di Mezquida e Morales, inutile il gol di Valeri per i Timbers. La sconfitta di Portland fa invece gioire Seattle e Real Salt Lake e Sporting Kansas City. Seattle, trascinata da un Lodeiro in forma smagliante, vero uomo copertina dei Sounders, batte 2-1 proprio il Real Salt Lake, e conquista la quarta piazza ad Ovest: nonostante la sconfitta il Salt Lake rimane davanti ai Timbers ed ottiene la sesta piazza finale. Quinta posizione per Sporting Kansas City, che vince 2-0 grazie a un rigore di Feilhaber e ad un gol di Zusi contro dei San Josè Earthquakes senza alcuna ambizione. Nella Eastern Conference il primo posto finale se lo aggiudicano i New York Red Bulls: vittoria per 2-0 a Philadelphia grazie ancora a Wright-Phillips e a Muyl. Sacha Kljestan dei Red Bulls tocca quota 20 assist totali in stagioni: davvero un gran bottino per il trequartista ex-Anderlecht New York City vince 4-1 in casa contro Columbus e mantiene la seconda piazza: sugli scudi ancora David Villa, autore di un fantastico gol e il classe ’96 Jack Harrison, davvero un ragazzo di prospettiva. La lotta serrata per il titolo di capocannoniere se la aggiudica Wright-Phillips, che tocca quota 24 reti e segna un gol in più del ‘Guaje’ David Villa, autore di 23 reti totali. Toronto vince in scioltezza per 4-1 contro Chicago: torna al gol Sebastian Giovinco e questa è una grande notizia per i canadesi in vista dei playoff. Orlando City regala una gioia ai propri tifosi all’ultima giornata e vince 4-2 contro il Dc United: in gol sia Kakà che Julio Baptista.

Questa la griglia dei playoff:

Dc United-Montreal Impact: la vincente contro i New York Red Bulls

Toronto-Philadelphia Union: la vincente contro i New York City

Seattle Sounders-Sporting Kansas City: la vincente contro Dallas

La Galaxy-Real Salt Lake: la vincente contro il Colorado Rapids

Nel video, tutti i 24 gol di bomber Bradley Wrigh-Phillips, meritatamente capo-cannoniere della Regular Season:

Il fantastico gol di David Villa contro Columbus:

 

Non va oltre il pareggio in casa contro il modesto Yanbian, ma il Guangzhou Evergrande conquista lo stesso il titolo della Chinese Super League 2015-2016. La squadra di Canton, guidata dal brasiliano Felipe “Felipao” Scolari, ringrazia Paulinho, e vince il suo sesto titolo consecutivo: una vera e propria egemonia. Sugli scudi Ricardo Goulart, con ogni probabilità capocannoniere del campionato e Alan, autori rispettivamente di 17 e 13 reti, un bottino decisivo ai fini della vittoria finale. Il Jiangsu Suning inseguitore pareggia malamente per 2-2 sul campo di Chongqing Lifan totalmente privo di alcuna ambizione: due volte in vantaggio con il colombiano Martinez, i gialloblu si fanno rimontare e dicono addio ad ogni velleità. Sarà duello serrato fino all’ultima giornata tra Shanghai Shenua e Shanghai SIPG per la terza piazza finale che significa Asian Champions League. Lo Shenua pareggia 0-0 in casa dell’Hangzhou Greentown, invischiato nella lotta per non retrocedere; i padroni di casa non mollano e conquistano un punto importante contro un avversario nettamente più forte. Il SIPG invece si sbarazza del Luneng, liquidato 4-1 grazie ad Elkeson, che firma una doppietta, e a Hulk. Roboante vittoria dell’Hebei di Pellegrini per 5-0 sul campo del Tianjin Teda: doppietta per l’ex-Siviglia M’Bia. Essenziale vittoria del Changchun Yatai sul campo del Liaoning: la vittoria arriva al 92′ grazie a Marcelo Moreno e sono 3 punti vitali che danno ancora speranze di salvezza. Il fanalino di coda Shijiazhuang vince a sorpresa in casa dell’Henan Construction, e con 27 punti in classifica piò ancora puntare ad una salvezza che avrebbe il sapore di un miracolo.

Il SIPG vince 4-1 e continua ad incalzare lo Shenua nella lotta per un posto in Champions League:

L’Hebei abbatte il Tianjin:

 

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*