Don't Miss

Ma che sia quella di Paulo!

Sousa1

di Bernardo Brovarone | 12 settembre 2016

Il diluvio e la follia di chi gestisce un impianto e un terreno di gioco fermano dopo trenta minuti Genoa Fiorentina. Nella mezz’ora “giocata”dai viola al Marassi  ne esce poco sinceramente , se non le tracce delle solite difficoltà che questa squadra sta incontrando in questo inizio di stagione. Sto iniziando a farmi mille domande su quelli che possono essere i ragionamenti tecnico tattici di questo allenatore, e sinceramente faccio una fatica tremenda ad arrivare a conclusioni logiche e costruttive. Ieri l’unica fonte di gioco lineare e pulita presentata dalla squadra e’ stata per trenta minuti palla a Astori o Gonzalo e lancio di 50 metri per Kalinic, splendida punta di riferimento ma giocatore completamente abbandonato al proprio destino. Non abbiamo gioco sugli esterni, Tello invisibile, l’uruguaiano a sinistra bloccato e chiaramente ancora spaesato, nel mezzo due uomini di passo lento, non coesi, timidi e distanti,  con Borja a tentare colpi distribuiti per il campo da mezza punta di appoggio a Kalinic ma sempre distante e comunque mai di riferimento. Non arriviamo alla porta accompagnando il gioco, non esistono praticamente gli esterni offensivi e neanche le mezze ali, dipendiamo quasi sempre solo da una giocata singola di Ilicic o da un colpo di genio del meraviglioso attaccante croato. Non capisco cosa si stia cercando da questi ragazzi, mi sembra una formazione che gioca un calcio banale scontato involuto senza criterio offensivo avendone invece una tremenda vocazione. Siamo limitati così, ci mancano vere fonti di gioco, ci mancano i sincronismi offensivi, ci manca la linearità e gli inserimenti, siamo lunghi lenti e distanti fra i reparti. Non vedo gioia, non vedo divertimento, vedo troppe menti pensierose e non sollecitate. Sono considerazioni e conclusioni tratte dai due mesi di lavoro e non dalla mezz’ora di ieri, dalle amichevoli e comunque anche dai mesi invernali e primaverili dello scorso campionato. Ribadisco il mio concetto, questa squadra ha calciatori stampati nei ruoli per un modulo differente, si stanno ingolfando le prestazioni di ragazzi capaci di fare molto altro, apriamo le porte a moduli nuovi, liberiamo questa squadra da vincoli inconcepibili e cervellotici, ricollochiamo le pedine al loro posto naturale, la Fiorentina ha bisogno di spensieratezza, di motivazioni, di grandi sicurezze tecnico tattiche, e di un allenatore con occhio e mente vincenti. Su le maniche Paulo, c’è lavoro per te, lo sai fare bene, mettiti all’opera e restituisci ossigeno e ordine a questi ragazzi, e’ il momento di agire, la Fiore deve tornare a brillare, abbiamo tanto bisogno di te….

7 commenti

  1. l’ unico modulo con cui possiamo giocare e’ il 4-3-3, e non manca nessun terzino destro, perche’ non deve per forza attaccare ma puo’ essere bloccato in quanto si attacca sull’ altra fascia, quindi va bene Tomovic o Salcedo. tre centrocampisti ognuno nel suo ruolo, kalinic – Tello – Bernardeschi. Il problema e’ che cosi dovrebbe per forza far fuori Ilicic e questo il buon Paulo , sbagliando, non lo accetta.

    VIA PAULO SOUSA ……no oggi………….ieri

  2. Bera sono d’accordo ma perche secondo te Sousa si è intestardito cosi pur vedendo che i risultati non arrivano più..?? Secondo te salcedo puo fare il terzino destro al posto di tomovic ?

  3. Io non capisco questo intestardirsi nel mettere giocatori fuori ruolo.
    Putroppo lo fece per un periodo anche Montella per poi ravvedersi.
    Però si trovano tutti noi…
    Borja non è un trequartista ma un interno, Vecino non è un mediano ma un interno.
    E già il centrocampo titolare sarebbe fatto Borja,Badelj,Vecino
    Poi ci sarebbe da far cadere il veto dell’unica punta, quindi Kalinic+Zarate oppure Kalinic+Baba con alle spalle Ilicic o Bernardeschi
    In difesa Olivera, Astori, Gonzalo, Tomovic.
    Ecco fatta una formazione di giocatori nel loro ruolo, che quando una squadra è in difficoltà è sempre un toccasana.
    Troppo banale?
    Franceskiello

  4. esonerare subito il tecnico: e prendere Cesare Prandelli!

  5. Sono daccordo con te Bera,
    sinceramente ci sto capendo poco in questa Fiorentina……… sarà sicuramente un mio limite.

  6. Bera, io sono d’accordissimo ma se Paulo Sousa non passa al 4-3-3 ci sarà un motivo io però non l’ho ancora trovato. Ci manca un terzino dx ma non mi pare il caso di sacrificarne 10 per uno solo, Tomovic potrebbe fare il terzino bloccato…

  7. Hai scritto, detto tutto..PERFETTO!

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*