Don't Miss

GATE 13 PANATHINAIKOS – 50 ANNI

pao copertina

di MC&TB | 30 novembre 2016

pao1966
Qualche giorno fa ha compiuto 50 anni uno dei gruppi storici del panorama ultras ellenico, senza dubbio uno dei più importanti e sicuramente quello più longevo: il GATE 13 del Panathinaikos di Atene.
Nato nel 1966 ufficialmente per riunire sotto un’unica organizzazione tutti i gruppi di tifosi del Pana il GATE 13 oggi vanta membri provenienti da tutta la penisola greca e da tutta Europa ed ha forte influenza  nelle decisioni societarie e nella vita della Polisportiva Panathinaikos seguendo incessantemente e con lo stesso calore non solo il calcio ma anche il basket, la pallanuoto e gli altri spot considerati minori.
Il nome gate 13 ovviamente nacque in riferimento al cancello di entrata dello stadio Apostolos Nikolaidis Stadium(più comunemente conosciuto come Leoforos) dove i tifosi si ritrovavano e tutt’ora  si ritrovano prima dell’ingresso nel settore a loro da sempre riservato.
pao pyro
La storia del  gruppo cominciò con molta sfortuna, il 27 novembre 1966 infatti, pochi giorni dopo la sua fondazione, due sostenitori della squadra morirono in un incidente autostradale che coinvolse un bus che trasportava i tifosi a Veria per una trasferta di campionato. Morirono Giorgos Koskoros e Dimitris Sarantako, due dei fondatori del nuovo club dei tifosi.
Nel corso degli anni e come molti altri gruppi di tifosi organizzati anche il Gate 13 denunciò tentativi di chiusura di fronte alla dittatura della Grecia dei Colonnelli che si instaurò nel 1967, ma il gruppo continuò ugualmente nel suo operato. Anzi, durante la cavalcata in Coppa dei Campioni del ’71, in 15.000 seguirono la squadra nella trasferta di Belgrado in semifinale, mentre in 20.000 si recarono a Wembley.
pao coreo
Oggi nonostante i numerosi tentativi di repressione e di “normalizzazione” sociale effettuati dalle istituzioni politiche e calcistiche greche il gate 13 continua ad avere una notevolissima forza collettiva di aggregazione sociale ed è più radicato che mai sul territorio, ufficialmente non schierato politicamente annovera tra le sue componenti fazioni legate alla destra  ma anche all’ambiente anarchico  e di sinistra.
Le amicizie storiche sono quelle con il Rapid Vienna e la Curva Sud della Roma mentre con i Grobari del Partizan Belgrado c’è una bella amicizia dovuta alla profonda rivalità con la Stella Rossa. Altri nemici dichiarati sono ovviamente le altre due squadre di Atene, Aek ed Olympiakos e le due di Salonicco, Aris e Paok.
Oltre alle immagini  a corredo dell’articolo vi lasciamo con due video, quella della festa tenuta in curva per festeggiare i 50 anni

e quello di uno dei più celebri cori del panorama ultras europeo, senza dubbio uno dei più cliccati su youtube, l’ HORTO MAGIKO, di cui vi proponiamo anche testo e traduzione, qui nella versione all’interno di un palazzetto in occasione di un derby di pallacanestro contro l’ Olympiakos, impressionante è dir poco.

In‘ ena horto magico,
dhoste mou ligho ghia na pio,
ton PAO mou na onirefto ke na fonaks‘ os to Theo:
Panatha mou, se aghapo,
san heroini, sa skliro narcotico,
san to hashish, to lsd, ghia/
me sena PAO mastouroni ol‘ i ghi, ol‘ i ghi.
Panatha mou, Panatha mou, se aghapo, se aghapo,
opou ki an pezis panda tha s‘ akoloutho, s‘ akoloutho,
PAO edho, PAO edho,
PAO eki, PAO eki,
opou ki an pezis panda tha ‚maste mazi, panda mazi.

Traduzione

È un’erba magica
fammela assaggiare un po’
per sognare il mio PAO
e gridare fino a dio

Panatha mio, ti amo
come l’eroina, come una droga pesante
come l’hashish, come lsd
per te PAO tutto il mondo è drogato, tutto il mondo

Panatha mio, Panatha mio
ti amo, ti amo
dovunque giochi ti seguirò, ti seguirò
PAO qui, PAO qui
PAO là, PAO là
dovunque giochi ti seguirò, ti seguirò!!!

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*