Don't Miss

Enes Unal, il Manchester City ha in casa il futuro centravanti della Turchia VIDEO

IMG_0556

di Filippo Razzolini | 6 ottobre 2016

Enes Unal (10/05/1997) nasce a Osmangazi, sobborgo di Bursa in Turchia e cresce nella squadra della sua città, il Bursaspor. Con la maglia dei “Coccodrilli” arriva a far parte di tutte le selezioni giovanili spesso da sotto età mettendo insieme alla fine ben 183 presenze condite da 109 gol. Con la nazionale turca non è da meno: con la maglia dell’under 16 Enes Unal ha una media da autentico cecchino, in 24 presenze la butta dentro 25 volte. Praticamente per lui la porta è grande come una portaerei. Enes brucia le tappe: convocato anzitempo nell’Under-17, continua a stupire gli osservatori a suon di gol. Adesso l’attaccante cresciuto nel Bursaspor ha già debuttato in Nazionale maggiore. Le sbalorditive prestazioni del gioiello di casa con le Nazionali minori hanno convinto il Bursaspor ad impiegarlo anzitempo in prima squadra: Christoph Daum decide di promuoverlo nel 2013-2014, e Unal impiega pochissimi minuti a lasciare il segno. Nel pareggio contro il Galatasaray alla seconda giornata, all’esordio assoluto tra i professionisti, il ragazzo prodigio va subito a segno, rompendo in un solo colpo una serie di record di precocità della storia di Super LigUnal non troverà continuità in campionato, ma qualche rete arriverà comunque; avrà più fortuna in Coppa di Turchia, dove il Bursaspor si spinge fino in semifinale. Tanti spezzoni, qualche goal, ma abbastanza per convincere il Manchester City a investire su di lui nell’estate del 2015: 2 milioni di sterline, bruciata la concorrenza del Chelsea, che lo stava monitorando da anni. Unal viene girato in prestito al Genk, dove non riesce però a trovare spazio, realizzando solo 2 goal in 14 presenze. A gennaio così il City lo dirotta in Olanda, al Nac Breda, e il suo impatto nella Eerste Divisie è devastante:  con 9 goal e 2 assist trascina i gialloneri alla finale playoff, persa poi contro il Willem II. La promozione in Eredivisie, per lui, arriva comunque: lo cercano Roda ed Excelsior ma alla fine è il Twente ad accoglierlo, sempre in prestito dal City. Lo score col Twente dopo 6 partite è eccellente, 6 reti ed un assist.

IMG_0557

Enes Unal è una prima punta, di buona presenza fisica. Alto ma non un colosso, (1.85 x 75 kg) può ancora crescere per quanto riguarda la struttura e nel saperla sfruttare. Abbina buona qualità tecnica ad una grande prontezza, ed una personalità di solito difficile da trovare in un ragazzo della sua età. Può migliorare nel colpo di testa, mentre ha dalla sua parte il fatto di saper usare molto bene entrambi i piedi. Movenze eleganti, controllo di palla da trequartista, doti balistiche fuori dal comune, da un punto di vista puramente estetico Enes è senza ombra di dubbio uno dei giovani attaccanti più intriganti del panorama europeo. La tripletta realizzata contro il Groningen è la fotografia di tutto il suo potenziale: dribbling nello stretto e tiro a giro nel primo goal; controllo e sforbiciata nel secondo; il tris servito con un tiro di pura potenza.

 Nel video la tripletta del gioiello turco contro il Groningen, 3 reti di bellezza pura:

Alcune delle migliori giocate di Enes Unal:

 

 

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*