Don't Miss

Christian Pulisic, nel segno di Donovan: la speranza del calcio statunitense VIDEO

image

di Filippo Razzolini | 8 settembre 2016

Non ha ancora compiuto 18 anni, Christian Pulisic (18/09/1998) ma il suo talento e la sua spavalderia lo elevano per distacco al di sopra di giovani calciatori anche 2 o 3 anni più vecchi. Pulisic senior, di origini croate, emigrato da giovane in America, e la madre, sono stati entrambi calciatori e trasmettono a Christian la passione per il calcio.  Dopo gli esordi da bambino nel Michigan Rush, il ragazzo passa alla squadra locale del PA Classic, con suo papà nelle vesti di allenatore. Pulisic  inizia a giocare con la Nazionale USA Under 17 e nel 2013, gli scout tedeschi del Borussia Dortmund visionano la sua prestazione nella sconfitta degli Stati Uniti in Brasile per 4-1, nella finale delle Nike Friendlies, in cui, nonostante il pesante ko, Christian è premiato come Most Valuable Player (MVP), miglior giocatore della gara. Il club tedesco continua a monitorare il giovane statunitense, e ammaliato dalle sue prestazioni, decide di portarlo in Germania nel 2015, Pulisic viene quindi aggregato alla squadra Under 17.

Nel corso della stagione 2015-16 mister Tuchel ha deciso di aggregarlo in pianta stabile alla prima squadra, e Pulisic ha così potuto debuttare in Bundesliga il 30 gennaio 2016 nella vittoria per 2-0 contro l’Ingolstadt, subentrando a Ramos nella ripresa. Il 17 aprile l’americano ha realizzato il suo primo goal nel massimo campionato tedesco contro l’Amburgo, facendo il bis nella gara successiva contro lo Stoccarda. Pulisic ha così stabilito 2 record: è il più giovane straniero ad aver debuttato in Bundesliga e il più giovane straniero ad aver segnato 2 goal di fila nel massimo campionato tedesco. Il 30 marzo ha poi debuttato con la Nazionale maggiore degli Stati Uniti sotto l’egida di Klinsmann, e ha segnato il primo gol in nazionale due mesi dopo contro la Bolivia, divenendo il marcatore più giovane della storia della Nazionale americana a 17 anni e 253 giorni. 

Pulisic è un calciatore di qualità tecnica eccellente abbinata a delle gambe non potenti ma rapidissime. In grado di svariare su tutta la trequarti, non ha problemi a giocare anche sulle fasce, destra o sinistra non fa differenza, l’efficienza è garantita. Dotato di un grande calcio, ha un tiro molto preciso, anche col sinistro, nonostante sia un destro naturale. Imprendibile e imprevedibile nel dribbling, grazie al baricentro basso di cui dispone. Una delle qualità più sorprendenti di questo ragazzo è la capacità di leggere il gioco ed inserirsi con i tempi giusti. Il potenziale è enorme, e la personalità non manca affatto: gli Stati Uniti, dopo Landon Donovan, hanno una nuova speranza per il loro calcio.

Nel video, alcune delle migliori giocate del neppure maggiorenne prospetto del Borussia Dortmund:

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*