Don't Miss

Benjamin Henrichs, tuttofare teutonico sulle orme di Emre Can

IMG_0540

di Filippo Razzolini | 4 ottobre 2016

Benjamin Henrichs (23/02/1997) nasce a Colonia e cresce nel vivaio del GSV Porz, piccolo club che porta il nome di un quartiere della città; entra a far parte del Bayer Leverkusen all’età di 7 anni. Dopo tutta la trafila con le giovanili delle “Aspirine”, Henrichs la scorsa stagione ha debuttato in prima squadra mettendo a referto 11 presenze totali e impressionando subito l’allenatore Roger Schmidt, che in questa ha dimostrato di puntare fortissimo su di lui, tanto che il giovane “tuttofare” tedesco è adesso un titolarissimo, e ha disputato tutte le gare finora giocate dal Bayer, sia in campionato che in Coppa di Germania, che in Champions League.  Henrichs ha fatto parte di tutte le rappresentative giovanili tedesche e recentemente ha debuttato anche in Under 21. Fare a meno di lui infatti è molto difficile, viste le sue enormi qualità e la sua capacità di fare tantissime cose in campo, e soprattutto farle bene e con estrema efficacia. E’ una mezzala, ma può agire anche esterno puro nel 4-2-3-1, ha qualità e grinta; un calciatore che fa della versatilità il suo punto di forza. Nell’Europeo di questa estate con la nazionale tedesca Under 19 del ct Guido Streichsbier ha giocato a centrocampo, sfruttando la sua spinta, la sua velocità, la sua energia, cucendo e impostando il gioco. La sua affermazione in Bundesliga invece è arrivata giocando nel ruolo di terzino, adattandosi benissimo sia alla fascia destra che a quella sinistra.  Destro naturale, fisico di tutto rispetto (1.82 x 75 kg) che gli permette di difendere egregiamente il pallone, se la cava discretamente anche con il piede sinistro. Ama giocare la palla negli spazi brevi, con passaggi rapidi e precisi, sa leggere bene l’azione sia in fase di copertura che d’impostazione. Un  vero e proprio jolly, capace di fare la fortuna della propria squadra; nonostante i 19 anni il ragazzo mostra grande personalità e impressiona per la maturità con cui si muove e tiene il campo. Nonostante sia prettamente un calciatore difensivo, mostra buona sensibilità con il gol, dispone di un tiro potente. Il ragazzo è stato spesso paragonato a Michael Ballack, ma vista la sua capacità di adattamento a tante posizioni in campo, e la sua abilità nel giocare nella posizione di terzino, il calciatore che maggiormente gli somiglia è sicuramente un altro gioiello ex Leverkusen, Emre Can, che adesso gioca per il Liverpool. Henrichs, ragazzo serissimo e affidabile, ha tutte le qualità che servono per affermarsi nel massimo campionato tedesco e nella nazionale.

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*