Don't Miss

Aleksandr Golovin, faccia d’angelo e piede velenoso. La Russia riparte dal talento del CSKA VIDEO

IMG_0615

di Filippo Razzolini | 18 ottobre 2016

Aleksandr Golovin (30/05/1996) nasce a Kaltan in Russia, in un paesino composto da circa 22mila anime. Il ragazzo tira i primi calci al pallone nel Metallurg-Kuzbass e nel luglio del 2012 il CSKA lo arruola nel suo settore giovanile. Golovin impressiona e diviene un perno delle nazionali giovanili russe. Nel 2013 ha vinto il Campionato Europeo Under 17 e nel giro di pochi anni è riuscito a conquistarsi un posto prima squadra. Nel 2014 arriva la prima convocazione con la divisa del CSKA e in poco tempo diventa pupillo del tecnico Leonid Slutski. Esordisce in nazionale maggiore il 7 giugno 2015 e, con la quale ha già segnato due reti (contro Bielorussia ed Austria). Ad Euro 2016 si è imposto fra i titolari e non ha sfigurato, nonostante la disastrosa prova complessiva della sua Nazionale, e rappresenta senza dubbio una delle basi da cui la Russia deve ripartire. Golovin è un centrocampista completo, dotato di eccellente visione di gioco, dotato di un gran piede destro, ottimo controllo palla (eredità dei suoi inizi come giocatore di futsal) e geometrie interessanti; dà il meglio di se’ da trequartista essendo un calciatore estremamente creativo, ma può giocare anche da regista arretrato, davanti alla difesa, divenendo il fulcro della squadra in fase di costruzione e non solo di finalizzazione dell’azione stessa. Ha una grande capacità di leggere il gioco ed è molto bravo negli inserimenti senza palla, spesso si è trovato anche ad agire come ala nel tridente, senza sfigurare affatto. Nonostante abbia soltanto vent’anni, dispone di un senso della posizione non comune. Le sue caratteristiche gli permettono di agire in tante posizioni diverse in campo, senza tradire mai le aspettative. Negli ultimi anni ha avuto un’importante crescita a livello fisico, (1.80 x 70 kg) ma ancora deve irrobustirsi ulteriormente per stare ad alti livelli e dare un contributo maggiore in fase passiva, diventando più efficace in interdizione. Calcia molto bene i piazzati grazie al suo destro non potentissimo ma preciso. Nella stagione attuale Golovin è un titolarissimo della squadra moscovita, avendo disputato tutti i match giocati finora dal CSKA. Golovin ha tutte le carte in regola per affermarsi a livello internazionale, magari passando prima attraverso un club di buon livello, migliorandosi in tutti gli aspetti del proprio gioco, per poi tentare il salto nel grande palcoscenico.

Nel video alcune belle giocate di uno dei prospetti più interessanti del calcio russo:

 

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*