Don't Miss

In giro per l’Europa

Europa

di Antonio Frati | 27 settembre 2016

Premier_League_Logo_2016

Sesta giornata di Premier League e sesta vittoria per il Manchester City di Guardiola vero e proprio dominatore fin qui nel campionato inglese. Con una media di 3 gol a partita ribadita anche nel successo esterno contro lo Swansea per 3-1, il City ha il miglior attacco del campionato. Il gol di Sterling chiude la contesa dopo l’inutile marcatura di Fernando Llorente che accorcia le distanze dopo i due gol di Sergio Aguero che aggancia così in vetta alla classifica cannonieri Diego Costa del Chelsea di A.Conte, a secco nella netta sconfitta dei blues nel derby londinese contro l’Arsenal di Wenger. Sanchez, Walcott e Ozil demoliscono il Chelsea, staccato ora 8 punti dalla vetta. Gunners che invece salgono al terzo posto con la quarta vittoria di fila. Al secondo posto il regolarissimo Tottenham di Pochettino, miglior difesa della Premier con 3 gol subiti e unica squadra imbattuta insieme al M.City. Nell’ultima giornata rotonda vittoria degli spurs per 4-0 sul campo dello Stoke City grazie ai gol del coreano Son (doppietta per lui) Dele Alli e Kane. Ad oggi sembra l’unica seria candidata ad insidiare la corsa della capolista insieme forse al Liverpool di Klopp che seppellisce sotto 5 gol il malcapitato Hull City. Mourinho batte Ranieri 4-1, Leicester mai in partita e alla seconda pesante sconfitta in trasferta contro avversari di rango dopo quella di Liverpool e sempre per 4-1. Brutti segnali per la squadra di Ranieri che aveva nella tenuta difensiva uno dei suoi punti di forza. Favola finita forse quella del Leicester. Brutta e inaspettata sconfitta dell’Everton che arrivato al secondo posto, cade inopinatamente in trasferta contro il Bornemouth per 1-0. Di Stanislas il gol che decide l’incontro. Perde anche il Watford di Mazzarri che dopo aver battuto il Manchester U. fra le mura amiche, viene sconfitto per 2-0 fuori casa dal Burnley. Bella vittoria infine del Crystal Palace che sotto 2-0 a Sunderland per la doppietta di Defoe, rimonta e vince nel recupero grazie al redivivo Benteke. Nel prossimo turno partita di cartello fra Tottenham e Man City a Londra, prima e seconda che si affrontano in uno spettacolo assicurato.

LaLiga_Santander.svg

Nella Liga spagnola frena il Real Madrid fermato sul 2-2 fuori casa contro il Las Palmas. Ai blancos non bastano i gol di Asensio e Benzema per portare a casa la vittoria contro i combattivi ragazzi di Quique Setien che trovano il pari a cinque minuti dal termine con Araujo entrato al 70°. Real sempre in testa, Las Palmas quinto posto a 4 punti di distanza. Del mezzo stop madridista ne approfitta subito il Barcellona che torna sotto ad un punto grazie alla netta vittoria di Gijon contro lo Sporting. Per blaugrana apre Suarez, raddoppia Rafinha, poi Arda Turan e la doppietta di Neymar chiudono i conti in una partita mai in discussione nonostante l’infortunio di Messi. Non molla neanche l’Atletico Madrid che con la migliore difesa del campionato (solo 2 gol subiti) e la vittoria di misura in casa contro il Dep La Coruna per 1-0 con gol di Griezmann al 70°, si attestano al terzo posto in coabitazione con Villareal e Athletic Bilbao. Una doppietta di Sansone e il rigore di Soriano nella vittoria interna del sottomarino giallo contro l’Osasuna per 3-1, mentre i baschi vincono al San Mames contro il Siviglia sempre per 3-1 grazie alle reti di San Jose, Balenziaga e rigore finale di Aduriz. Nicola Sansone con questi due gol è secondo nella classifica dei “pichichi” spagnoli alle spalle di Suarez e Griezmann. Infine bel gol di Pepito Rossi nello 0-2 corsaro del Celta Vigo contro l’Espanyol, gara chiusa nel recupero dall’interessantissimo esterno d’attacco danese di origini sudanesi Pione Sisto, classe 1995. Nel prossimo turno Barcellona a Vigo contro il Celta, Real in casa con l’Eibar e Atletico Madrid impegnato a Valencia.

Logo_de_la_Ligue_1

In Francia la capolista che non ti aspetti nella Ligue1 giunta alla settima giornata: è il Nizza di Mr. Favre che espugna Nancy grazie al gol del franco-maliano Alassane Plea che da continuità a Balotelli e compagni dopo lo splendido successo casalingo (con doppietta dell’attaccante italiano già a 4 gol),  in settimana per 4-0 contro il Monaco ex capolista del campionato francese. Nizza l’unica ancora imbattuta. Altalenanti le altre compagini della Ligue1. Il Lione prima vince 5-1 in casa contro il Montpellier e poi perde 1-0 a Lorient, Bordeaux che vince 3-0 a Metz e poi non va oltre lo 0-0 in casa contro il Caen, Monaco che riprende il filo dopo la pesante sconfitta di Nizza e batte seppur soffrendo, l’Angers in casa per 2-1 in rimonta. Bene il Tolosa di mr. Pascal Dupraz, alla terza vittoria consecutiva, l’ultima contro la corazzata PSG con un netto 2-0, in gol Bodiger e Jimmy Durmaz. Tolosa ora al terzo posto in solitario. Nella prossima giornata Metz-Monaco, Lione-Saint Etienne e PSG-Bordeaux i match più interessanti.

200px-Bundesliga2

Nella Bundesliga tedesca iniziano a delinearsi le gerarchie dopo 5 giornate. In testa ovviamente il Bayern Monaco di Ancelotti che in settimana demolisce quella che era stata la sorpresa fin qui, l’Herta Berlino, regolata per 3-0 con i gol di Ribery, Thiago Alcantara e Robben e poi espugna Amburgo con un gol del giovanissimo e splendido centrocampista classe ’95, Joshua Kimmich. Primo posto in solitario per i bavaresi. Tiene il passo e lo fa prepotentemente il Borussia Dortmund, già alla terza vittoria di fila con 14 gol segnati negli ultimi tre incontri. Nell’ultima giornata 3-1 in casa contro il Friburgo grazie alle marcature di Raphael Guerreiro, Piszczek e il ritrovato Pierre-Emerick Aubameyang, ora capocannoniere in Bundesliga insieme all’ex Dortmund Lewandowski. Terza piazza per il Colonia che dopo aver vinto in trasferta per 3-1 a Gelsenkirchen contro lo Shalke04, frena un po’ lo slancio impattando per 1-1 in casa contro il Lipsia. Sempre fermo Pohjanpalo, ci pensa Javier Hernandez con una splendida prestazione a portare i tre punti ai bavaresi di Leverkusen, che espugnano Mainz, prima rispondendo ai vantaggi di Yunus Malli e Bell, sempre e solo con Hernandez che chiude la sua giornata perfetta e la sua tripletta vincente al 92° minuto. Scontro fra nobili deluse infine, fra Werder Brema e Wolfsburg dell’ex viola Gomez. Vince il Werder per 2-1 in casa, in rimonta e all’ultimo tuffo con Theodor Gebre Selassie. Nel prossimo turno Bayern M.-Colonia, B.Leverkusen-Borussia Dortmund i match più attesi.

Antonio F.

Rispondi

Il suo indirizzo e-mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono marcati *

*